L’UOMO MECCANICO: IL ROBOT RITROVATO

Riemerso dalle pieghe della storia.

Inizio degli anni ’90: Negli archivi della Cinemateca Brasileira viene rinvenuto un malconcio frammento di pellicola. Lo spezzone, che misura 740 metri (pari a 26 minuti), viene identificato: si scopre appartenere ad un film prodotto in Italia settant’anni prima. Si tratta de “L’uomo Meccanico” di André Deed, visto alla censura nel 1921, con una lunghezza totale di 1821 metri. Lo spezzone del film, ritenuto disperso per decenni, viene consegnato nel 1992 alla Cineteca di Bologna che provvede ad un doveroso restauro. Per ricostruire la trama vengono posti inserti testuali riportanti il resoconto delle sequenze perdute: questo può avvenire attingendo ad alcuni documenti originali conservati in Italia. Continua a leggere “L’UOMO MECCANICO: IL ROBOT RITROVATO”

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑