“THE ARTIST” – LA VERA STORIA DI JOHN GILBERT

La vera storia di John Gilbert, divo del muto la cui vita venne devastata dall’avvento del sonoro.

Il film The Artist (2011) racconta le disavventure di George Valentin, attore di successo del cinema muto che si trova improvvisamente disoccupato a causa dell’avvento del sonoro. Valentin si ispira liberamente alla vera storia dell’attore John Gilbert, divo del cinema muto che, a partire dal 1915, costruisce una fortunata carriera nel cinema. L’attore firma contratti con la Fox Film Corporation e successivamente con la Metro Goldwyn Mayer.

Nel 1926, all’apice di una carriera straordinaria (basti pensare alla rivalità con Rodolfo Valentino) Gilbert intreccia una intensa storia d’amore con Greta Gustafsson, attrice di origini svedesi meglio conosciuta come Greta Garbo: nello stesso anno La Warner introduce il sistema Vitaphone, dando vita all’era del sonoro. E’ l’inizio di un lungo e triste declino per Gilbert che, nel 1929, interpreta il suo primo film parlato. Il pubblico è spiazzato: per quanto non sgradevole, la voce di un divo del muto è un ossimoro che disorienta gli spettatori.

Per ironia del destino, nel 1930 la Garbo rivela al pubblico la propria voce nel film Anna Christie, per lei si aprono le porte di un nuovo corso della settima arte. Complici aspre divergenze tra John e i vertici della MGM, l’ex divo si trova ad affrontare lavori discontinui, interpretando ruoli sempre più sporadici e marginali nell’ambito di pellicole secondarie. Un amaro passaggio di testimone, che conduce Gilbert ad affrontare una forte depressione, mentre la Garbo reinventa se stessa nella nuova Hollywood. John Gilbert muore nel 1936 a causa di un attacco cardiaco provocato, probabilmente, dall’abuso di alcolici.

I commenti sono chiusi.

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: