E’ allo studio un cartone molto speciale, creato per bambini altrettanto speciali. Nato dalla casa editrice PuntidiVista di Rieti, si chiama Cartoon-Able”  e la sua peculiarità è di essere fruibile da parte di bambini affetti da problematiche quali sordità, cecità e Copertina episodio autismo. Le storie nel “MagiRegno degli Zampa” vedono come protagonisti i bambini Lampadino e Caramella, le cui avventure sono già disponibili su carta stampata. A rendere speciali i titoli della collana è il fatto di essere redatti con il metodo CAA (Comunicazione Aumentativa Alternativa). Inoltre un DVD correda i libretti: al suo interno si trova la traccia audio che descrive le situazioni del supporto cartaceo e un video che interpreta il racconto in LIS (Lingua Italiana dei Segni).

Dalla carta allo schermo.

il progetto “Cartoon Able” (qui il video promo) nasce la scorsa primavera, lo spunto è molto semplice, ma al download (1)contempo innovativo: Tutti i bambini hanno diritto di potersi divertire davanti ad un cartone. Avvalendosi della consulenza di alcune associazioni, viene studiato un cartone (per ora sono previsti cinque episodi sperimentali) che oltre alle sopracitate peculiarità (linguaggio dei segni e sottotitoli) venga presentato con immagini semplificate e colori appositamente studiati, oltre a contenere dialoghi rallentati e privi di metafore e doppi sensi: Tutto questo per arrivare anche a bambini sordi, ipovedenti e autistici.

“All’interno delle nostre storie c’è un personaggio molto amato dai bambini, Zampacorta, un cagnolino con una zampina più corta delle altre. Il cagnolino è simpatico e divertente, rispettato e amato dagli altri personaggi e all’interno delle storie nessuno si accorge di questa “disabilità”. Al contempo però il bambino disabile si può riconoscere in questo personaggio e sentirsi accettato e integrato.”

Con queste parole Benedetta Bellucci, addetta alla comunicazione della redazione di PuntidiVista, ci descrive il personaggio più interessante e significativo di questo cartone animato “accessibile” a tutti i bambini.

Il difficile cammino per la realizzazione.

Il progetto è solido ma, come prevedibile, i costi di produzione sono elevati. Per questo PuntidiVista ha deciso di rivolgersi a Telecom, per essere inserita nella piattaforma di crowdfundigWithYouWeDo“. Le donazioni hanno raggiunto attualmente solo una percentuale del totale necessario a far partire il progetto, il traguardo da raggiungere è ancora lontano. Per stessa scelta della casa editrice, il progetto Cartoon Able è concepito con la formula “all or nothing“: il cartone nascerà quando saranno raccolti i fondi necessari a coprire le spese per l’intera produzione.

ImmagineStoria

A condividere questa avventura è la casa di animazione Animundi di Roma: con essa PuntidiVista spera di poter proporre il progetto ad alcune emittenti televisive, nazionali e locali. E’ del 22 ottobre un interessante ed esaustivo servizio andato in onda all’interno della rubrica “Tutto il bello che c’è” del Tg2 (qui la puntata completa). Se il progetto dovesse prendere quota, lo step successivo sarebbe quello di proporsi ad alcune sale cinematografiche. L’idea è quella di poter proiettare, in anteprima, i cinque episodi “pilota”: questo passaggio interesserebbe soprattutto scolaresche e docenti, includendo il mondo della scuola in un progetto di più ampio respiro.

Non solo oggetti di intrattenimento, ma anche strumenti di crescita, i cartoni. Tutti noi siamo legati ad alcuni personaggi animati, che ci hanno accompagnati nel difficile compito di diventare grandi. Siamo cresciuti, ma ci hanno lasciato un bagaglio di valori e chiavi di lettura del mondo. Ogni bambino ha diritto di affezionarsi ad un personaggio per emozionarsi, sorridere ed infine crescere.

Per informazioni:

redazione@puntidivistapdv.it

https://withyouwedo.telecomitalia.com/projects/1701/cartoon-able

Un sentito ringraziamento a Benedetta Bellucci e a tutta la redazione di PuntidiVista per l’aiuto e la collaborazione.

Annunci