Alla tenera età di 78 anni, l’inossidabile Ridley Scott sembra non volerne sapPoster-The-Martianere di partite a carte e tisane, ma sembra piuttosto volerci riservare grandi sorprese sul fronte della fantascienza. Iniziamo dal film che esce nelle sale in questi giorni: “The Martian” con Matt Damon. Il film è tratto dal romanzo  “L’uomo di Marte” dello scrittore Andy Weir. La storia orbita intorno alla figura di Mark Watney, un astronauta della spedizione “Ares 3” sul pianeta rosso, che dopo essere rimasto isolato dal resto dell’equipaggio in seguito ad una violenta tempesta di sabbia, si ritrova ad essere l’unico umano sul mondo alieno. Impossibilitato a stabilire un qualsiasi tipo di connessione con la Terra, deve lottare ed ingegnarsi per sopravvivere e poter tornare a casa.

the-martian2

The Martian” (“slocandinapg3opravvissuto” nella versione italiana) sta ricevendo ottimi riscontri e si candida a diventare una delle migliori pellicole di fantascienza degli ultimi anni. Il ritorno di Scott al genere che lo ha reso celebre (“Alien” del 1979 e “Blade Runner” del 1982 sono divenuti veri e propri film di culto) è iniziato nel 2012 con il discusso prequel “Prometheus“. La diatriba tra appassionati è ancora accesa: chi lo considera a tutti gli effetti un antefatto del primo “Alien” e chi riscontra troppe incongruenze con la pellicola del ’79, considerandolo una sorta di Spin-Off.

A sorpresa, è prRapace_Fassbender_06312-620x320oprio il regista britannico  a dipanare il mistero: recentemente Scott ha annunciato la lavorazione del suo prossimo film, prosecuzione di “Prometheus” e che molto probabilmente si chiamerà “Alien: Paradise Lost“. Fugato ogni dubbio sulla natura Aliena della saga, Scott raddoppia e annuncia che produrrà il quinto capitolo della serie principale: per il momento il titolo è semplicemente “Alien 5“. A quanto pare la regia sarà affidata al sudafricano Neill Blomkamp, meritevole talento emergente a cui si devono film come “District 9” ed “Elysium“.

Blade_Runner_posterLa ciliegina sulla torta è poi la conferma che verrà girato un seguito di “Blade Runner“, lavoro a cui pare prenderà parte il protagonista del 1982: Harrison Ford. Insomma, nei prossimi tempi il Marziano Ridley riempirà le sale cinematografiche proponendoci pellicole importanti, decretando un massiccio ritorno alla fantascienza, genere bistrattato per molto tempo ed ora tornato in grande spolvero. Se siete fans di Ridley Scott e delle sue “creature” i giorni cerchiati in rosso sul vostro calendario saranno numerosi.

ridleyscott-hannibal