100 anni di Fantascienza in un libro.

Se vi ritenete appassionati di Sci-Fi, non potete rinunciare a conoscere le origini e le moltePizzo_CinemaFantascienza curiosità che orbitano intorno a questo genere. Da qualche mese notavo, tra gli scaffali delle librerie in cui mi capitava di recarmi, un volume dalla copertina bianca, sulla quale spiccava una bella immagine di Yoda. Ad un osservatore poco attento sarebbe potuto sembrare un (ennesimo) libro dedicato al mondo di Star Wars, ma il titolo non potrebbe essere più chiaro: Guida Al Cinema di Fantascienza (di Gian Filippo Pizzo, Roberto Chiavini e Michele Tetro, Odoya editore)

Aspettandomi la solita “enciclopedia” suddivisa per voci e in ordine alfabetico, grande è stata la sorpresa nel rendermi conto che l’impostazione di questo volume è, in realtà, totalmente diversa. Il libro propone in modo discorsivo e fluido, l’intera storia del genere Sci-Fi dagli albori di “Viaggio nella Luna” fino al remake di “Robocop” , senza lesinare chicche che attraversano oltre un secolo di Fantascienza. Le numerose (448) pagine, ricche di titoli ed aneddoti (spunto per interessanti ricerche da parte degli appassionati), sono intervallate da brevi schede che approfondiscono alcuni dei temi e dei personaggi più cari al genere.

Pur non mantenendo un’impostazione enciclopedica, questo libro è di facile consultazione, essendo suddiviso per decenni e periodi storici. Interessante l’analisi parallela sulla valenza sociale e psicologica dei filoni che nel corso degli anni si sono susseguiti, oltre ai numerosi richiami alla letteratura.

In conclusione un libro completo, concepito e scritto in modo ineccepibile, che apre gli occhi su un genere a torto considerato “leggero”. Un viaggio tra pellicole famose, famosissime (talvolta inflazionate) e capolavori sconosciuti, che grazie a questo testo potranno essere scoperti e rivalutati dal grande pubblico.

viaggio-nella-lunarobocop2014